“Nonostante io abbia perso il 3°posto e quindi il podio, per soli pochi secondi, sono contenta lo stesso, perché a mio parere quello che conta è divertirsi e sopratutto esserci sempre e poi comunque”

Corrivillammare, una gara che affascina anche quando non si vince

Quando si è abituati a gareggiare da tanti anni non si riesce proprio a fare a meno della competizione e soprattutto dei momenti che la precedono e che la seguono.

Sport
Cilento martedì 18 giugno 2019
di Daniela Capo
Corrivillammare, una gara che affascina anche quando non si vince
Corrivillammare, una gara che affascina anche quando non si vince © Unico

Quest'anno per la 6°volta è stata una gioia ritrovarsi ai nastri di partenza di questa bellissima gara, in questo splendido paese che è Villammare. Si, perché alla fine, quando si è abituati a gareggiare da tanti anni non si riesce proprio a fare a meno della competizione e soprattutto dei momenti che la precedono e che la seguono. Momenti di appagamento e di benessere, in cui atleti di diverse società si preparano a vivere la stessa esperienza, si ritrovano e si salutano come vecchi amici, ridendo e scherzando ma soprattutto parlando quasi sempre dello stesso argomento che è il correre. Dopo tanti anni, siamo sempre le stesse persone, si rivedono sempre con gioia le stesse facce che quando ti salutano pronunciando il tuo nome ti fanno sentire benvoluta, perché a dire la verità, il movente principale della gara è soprattutto l'affetto che ti circonda. Lo stesso atteggiamento che quest'anno con la nuova canotta gialla, contrassegnata "Sporting Calore", ho ritrovato in questa nuova" famiglia" presieduta da un meraviglioso Sergio Civita. Infatti, dopo aver trovato parcheggio è con lui che sono andata a ritirare i pettorali, facendogli da "assistente" nella distribuzione ai vari componenti della squadra. Si, perché ciò che ci lega non è limitato al momento della gara ma va oltre. Ia Sporting Calore è un gruppo molto affiatato a cui piace divertirsi organizzando cene e belle serate per stare insieme oppure in caso di buoni risultati, festeggiare il post gara stappando una bottiglia di spumante e il confronto continua anche qualche giorno dopo la gara, quando rivedendo le foto, scherziamo e ci prendiamo in giro sul nostro gruppo di WhatsApp.

Il tutto avviene senza tralasciare il fatto che la solidarietà, il conforto e il sostegno che ho trovato durante la gara, da parte di altri atleti che mi hanno affiancata nel corso della mia vita agonistica.

Relativamente a Corrivillammare, un ringraziamento particolare lo devo a Gianpiero Amato che mi ha incoraggiato proprio quando ne avevo bisogno ossia nella parte finale della gara, quando stavo crollando . Il caldo asfissiante che quest'anno ha caratterizzato questa gara, rendendoci già sudati ancora prima di partire, non ha smorzato l'entusiasmo e la voglia di scattare, per vivere l'ennesima avventura anche perché a compensare le varie difficoltà iniziali rappresentate anche dalle salite, ci ha poi pensato lo splendido scenario, dove il mare ha fatto da protagonista affiancando buona parte del percorso fino all'ambito traguardo che, come sempre, raggiungo con gioia immensa. E quest'anno nonostante io non stia competendo nel circuito ci tenevo a far bene questa gara a cui sono particolarmente affezionata, in ricordo della mia vittoria conseguita due anni fa. Con la differenza però che quel giorno nel 2017 aveva piovuto abbondantemente, l'aria si era rinfrescata e aveva continuato a piovigginare anche durante la gara. Ricordo ancora la bellissima emozione e la soddisfazione che ho provato nel conseguire quell'inaspettato primo posto. Quel giorno non avrei mai immaginato di riuscire a conquistare quella posizione considerando che tra le mie rivali c'era la fortissima Rosanna Pacella ma si vede che stavo bene, ed era la giornata giusta! E poi c'era il clima a mio favore, l'aria fresca che io preferisco, al contrario di quella soffocante di quest'anno. In compenso però ciò ha permesso a tanti atleti, nel post gara, di godere di un bel bagno nelle acque cristalline del mare di questo splendido posto. Ma a mente fredda nonostante io abbia perso il 3°posto e quindi il podio, per soli pochi secondi sono contenta lo stesso, perché a mio parere quello che conta è divertirsi e sopratutto esserci sempre e poi comunque sono stata premiata sul palco con un bellissimo cesto e sono ritornata a casa felice e soddisfatta, pronta per la gara successiva...


CLASSIDICA MASCHILE

1 - NIGRO GIORGIO MARIO

2 - MELUZIO ANTONIO MARIA

3 - HALLAG KAMEL

4 - SANTORIELLO CARMINE

5 - CIRILLO MARIO

6 - GILIBERTI MICHELE

7 - ESPOSITO AGOSTINO

8 - DEL BUE MARCO

9 - LUPO PASQUALINO

10 - SIMONE FRANCESCO


CLASSIFICA FEMMINILE

1 - BISCARDI MARIA GRAZIA

2 - ANTICO ROSMARY

3 - GOURSAND PARENTE GIORGIA CATHERINA

4 - CAPO DANIELA

5 - PERFETTO ALFONSINA

6 - CONSOLANTE CRISTIANA LARA

7 - CROCCIA MARZIA

8 - CHORZEPA OLIVIA MAGDALENA

9 - SCARPITTA ALMERINDA

10 - CALICCHIO DANIELA

Lascia il tuo commento
commenti