UN OMAGGIO ALLA MEMORIA DEL MAESTRO DELL'ARTE PITTORICA, GENNARO MORRA, A DIECI ANNI DALLA SUA MORTE

I Tuoi magnifici quadri, sono il segno della tua presenza terrena, perché mentre ammiro la bellezza della Tua pittura.

Ennio Crescella Pensieri e Riflessioni
Cilento - domenica 23 maggio 2021
Opere di Gennaro Morra
Opere di Gennaro Morra © Ennio Crescella

Carissimo Cugino, "Poeta del Colore," mentre scrivo queste mie riflessioni, Ti immagino in Paradiso, nella città degli Artisti, a presentare le Tue opere ai Grandi Maestri della Pittura. Il Loro entusiastico commento ai Tuoi dipinti, Ti gratifica tantissimo e, conoscendoti, sono sicuro che sei riuscito molto bene a celare il sentito compiacimento, dietro la innata modestia, che ha contraddistinto sempre la Tua persona. Il loro apprezzamento, Ti stimola ancora di più a dipingere, a dipingere sempre e poi sempre, perché la pittura è stata l'essenza della Tua intera vita. I Tuoi magnifici quadri, sono il segno della tua presenza terrena, perché mentre ammiro la bellezza della Tua pittura, ogni volta, con grande meraviglia, intravedo sempre, quasi in un gioco di sfumature e di riflessi, la Tua persona intenta, con colori e pennelli, a dipingere nuovi capolavori. Le Tue opere, sono un afflato di purezza e di armonia, sono inni all'amore della vita e per la vita, sono squarci deliziosi di un mondo incontaminato e meraviglioso, sono melodie di sentimenti nobili e romantici, sono pulsioni di un realismo silente, ma vivo, sono impronte luminose, velate di tenera nostalgia, sono sentimenti d'amore verso Roccadaspide, l'amato Paese, mai affievolitosi, durante i lunghi anni trascorsi a Padova. Il piacevole ricordo della terra natia, è stato sempre immortalato, nelle sue mille sfumature, sulle tele poste sul cavalletto del Tuo studio, compagno fedele del Tuo lavoro, sempre pronte ad aspettare il Tuo "tocco magico," di Artista del Colore e della Luce, quale Tu sei stato considerato dalla critica, nazionale ed internazionale, per la bellezza delle Tue opere, autentici capolavori dell'Arte Pittorica. Qui termino, perché un filo di malinconia già pervade la mia anima, e Ti saluto col Tuo ricordo sempre presente nella mia mente e nel mio cuore, perché il ricordo degli affetti cari, non si cancella mai.

Lascia il tuo commento
commenti